SABOTAGGI??? Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 30 Maggio 2018 15:01

BASTA!!

Il titolone urlato dal solito quotidiano romano e ripreso da altri e dalla TV di Stato è di quelli pesanti:

"i mezzi ATAC andrebbero a fuoco perché sabotati".

Secondo quanto riferito dal TG 3 la procura starebbe indagando in tal senso dopo aver ascoltato la dirigenza aziendale.

Insomma da queste notizie sembrerebbe che l’idea che si sarebbero fatti i solerti dirigenti sul problema è quella che i bus andrebbero a fuoco non perché vecchi ed obsoleti, non perché scarseggiano i pezzi di ricambio, non perché gli organici delle officine della superficie sono in pesante ed annosa sofferenza, non perché ormai è manifesta la palese incapacità di una governance evidentemente chiamata a coprire un ruolo al di sopra delle sue possibilità, ma perché nelle officine ATAC i lavoratori avrebbero deciso di sabotare i mezzi che gli assicurano lo stipendio.

Siamo alla pazzia. Se non fosse pericolosamente tragica la cosa susciterebbe l’ilarità generale.

Il problema è che notizie come queste vanno ad innestarsi in un clima rovente dovuto alla campagna di criminalizzazione dei dipendenti ATAC che serve a coprire altre responsabilità, portata avanti in primis dal solito quotidiano romano e dai media locali e nazionali che hanno reso insostenibile e pericolosissimo il lavoro quotidiano di migliaia di lavoratori.

Non passa giorno senza un’aggressione o un atto vandalico contro uomini e mezzi ATAC.
Ed è grave che nessuno fa niente per far cessare questo macabro gioco al massacro.

Che cosa si aspetta che ci scappi il morto?

Abbiamo più volte chiesto l’intervento delle istituzioni (Comune-Prefettura-Questura). Silenzio.

BASTA!!

I dipendenti sono le prime vittime -insieme ai cittadini- della situazione di ATAC portata al fallimento da un sistema (politica/dirigenti/sindacati compiacenti) che ha letteralmente spolpato la nostra azienda di soldi, sapere e professionalità.

Altro che sabotaggi!!